Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Ottava e Ultima Parte

Zio Tom Thuram, vergognati

Vergognati di te stesso, Thuram, per il sostegno ai peggiori sfruttatori colonialisti dell’Africa, Jacques Chirac ieri come Emmanuel Macron oggi.

Vergognati di te stesso, Thuram, per la tua intervista a un giornale amico dei colonialisti francesi in Africa.

Vergognati, zio Tom Thuram, traditore del tuo popolo.

Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Settima Parte

FACEBOOK MI STA CENSURANDO

Dopo l’Africa, Parigi vuole prendersi l’Italia. L’Eliseo tiene sotto scacco il Continente nero col franco africano. Noi vuole dominarci attraverso l’euro. Il bottino è ricco: siamo secondi al mondo per risparmio privato, siamo terzi per le riserve auree. L’immigrazione è l’arma per piegarci

[leggi tutto…]

Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Sesta Parte

Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Quinta Parte

La speculazione sulla lira del 1992 arricchisce ancora oggi i burattinai. L’attacco alla nostra moneta peggiorò per le scelte di Bankitalia. Ciampi, allora governatore, bruciò 60.000 miliardi. La situazione si aggravò quando Amato varò una manovra da 90.000 miliardi per l’Europa. [leggi tutto…]

Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Quarta Parte

L’Italia, fatta a brandelli da Mani pulite, firmò Maastricht. Le inchieste sulle tangenti stavano spazzando via l’intera classe dirigente del Paese, privato della capacità di riconoscere i propri interessi. In quegli anni i colossi esteri iniziarono a conquistare la Penisola.

[leggi tutto…]

Come Siamo Diventati Schiavi della UE – Prima Parte

Francia e Germania, insieme alla Cina, sfruttano l’Africa per controllare tutto il Mediterraneo, destabilizzando l’Italia. Solo Trump si oppone a questa strategia, difendendo gli interessi USA. Parigi e Berlino depredano l’Africa, scaricando i profughi sull’Italia. [qui puoi leggere tutto l’articolo]

[leggi tutto…]

Iredia, Mentana e Renzi: siamo fra delinquenti e cacciaballe

La credibilità di Renzi è stata già valutata dagli elettori. Quella del pregiudicato l’ha pesata la Giustizia. Che cosa aspetta l’Ordine dei Giornalisti a sanzionare il direttore Enrico Mentana che propala falsità senza verificare né il contenuto né la fonte? Oltretutto costui ha avvelenato la pubblica opinione in un momento particolarmente delicato.