SICARI DELLA DEMOCRAZIA – DEMOCRACY KILLERS

This is the first investigative documentary published on election integrity in the 2020 U.S. presidential election. Questo link che vedi in rosso è stato oscurato dai ladri di democrazia subito dopo la pubblicazione di questo articolo.
Poco male, era previsto. Potete leggerlo cliccando qui e il video che conteneva è in fondo a questo articolo oppure puoi cliccare qui. Per quanti ne hanno inoltre necessità, la traduzione in italiano di Google, clicca qui
Quanto accade negli Stati Uniti conferma che la cosiddetta pandemia è cosa troppo seria per lasciarla sulla schiena di valorosi medici e paramedici, lasciando militari, politici, vescovi e chierici, pennivendoli d’ogni cricca, codardi traditori, a ingannare il popolo, indisturbati, anzi lautamente compensati. 

The red link you see above was obscured by thieves of democracy right after this article was published.
No matter, since it was predictable. You can always read it by clicking here; furthermore, the video it contained is at the bottom of this article or you can click here. For those who also need it, click here for the Italian translation of Google.
What’s happening in the United States confirms that the so-called pandemic is too serious to leave it on the back of brave doctors and paramedics, while leaving undisturbed, indeed lavishly bought up a lot of generals, politicians, bishops and clerics, bribed journalists, cowardly traitors, free to deceive the people.

SE METTETE UN “MI PIACE” NON ME NE IMPORTA NULLA.
SAREBBE MEGLIO SE FOSTE COSÌ EROICI DA CONDIVIDERE 🙂
https://www.pierolaporta.it/ladri-di-democrazia/

Covid diffuso da assassini cinesi e dai loro complici occidentali.
L’imbecille codardia dei generali italiani, dei pennivendoli e dei sedicenti analisti strategici, putrescente peggio dei cadaveri.
I sottopanza – politici, militari e pennivendoli – impegnati a spacciare la temperie come mera emergenza sanitaria, riecheggiano quanti plaudirono l’alleanza fra Hitler e Stalin, per poi allearsi col vincitore, dopo Stalingrado.
Xi Jinping coi Rockefeller e Rothschild sono il nemico principale coi loro sicari: Soros, Bush, Clinton, Obama, Biden e Bergoglio, cinico “Guardiano”, iscariota Sicario di Cristo in terra.

il cane da guardia fra i Guardiani

La cosiddetta pandemia è cosa troppo seria per lasciarla ai valorosi medici e paramedici, lasciando ingannare il popolo da militari, politici, vescovi e chierici, pennivendoli  di tutte le cricche, codardi traditori, indisturbati, anzi lautamente compensati.

La c.d. pandemia è cosa troppo seria per lasciarla ai Burioni, agli Arcuri, a un appendi abiti e ai suoi cicisbei.
Quanto accade a Washington è esattamente quanto accade – da 70 anni e per responsabilità delle medesime cerchie assassine – a Roma, Milano, Bologna e Palermo come ad Atene, a Belgrado come a Zagabria, a Tirana come a Tunisi, Baghdad, Damasco e altre 43 capitali.
Non accettiamo lezioni di democrazia dai responsabili – politici, militari, vescovi e ciarlatani tuttora, troppi, ancora in vita – dell’alto tradimento consumato contro la Repubblica italiana, bombardando Belgrado e Tripoli, dopo aver creato, nutrito e favoreggiato ogni sorta di terrorismi.
Il male divora se stesso, cadrà anche questo, rovinosamente. Gli assassini ne saranno travolti, uno per uno.

OSSERVA ATTENTAMENTE QUESTO VIDEO PER CAPIRE COME ASHLI BABBIT E’ STATA UCCISA  DA UN SICARIO DELLA POLIZIA DELLA SATANICA NANCY PELOSI 

IN QUEST’ALTRO VIDEO ALTRE INTERESSANTI EVIDENZE

clicca qui https://bit.ly/3oyL6AQ

 

 

Informazioni su Piero Laporta

Dal 1994, osservate le ambiguità del giornalismo italiano (nel frattempo degenerate) Piero Laporta s’è immerso nella pubblicistica senza confinarsi nei temi militari, come d'altronde sarebbe stato naturale considerando il lavoro svolto a quel tempo, (Ufficio Politica Militare dello Stato Maggiore della Difesa). Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, italiani e non (Libero, Il Tempo, Il Giornale, Limes, World Security Network, ItaliaOggi, Corriere delle Comunicazioni, Arbiter, Il Mondo e La Verità). Ha scritto “in Salita, vita di un imprenditore meridionale” ed è coautore di “Mass Media e Fango” con Vincenzo Mastronardi, ed. Leonardo 2015. (leggi qui: goo.gl/CBNYKg) Oggi, definitivamente disgustato della codardia e della faziosità disinformante di tv e carta stampata, ha deciso di collaborare solo con Stilum Curiae, il blog di Marco Tosatti. D'altronde il suo più spiccato interesse era e resta la comunicazione sul web, cioè il presente e il futuro della libertà di espressione. Ha fondato il sito https://www.pierolaporta.it per il blog OltreLaNotizia. Lingue conosciute: dialetto di Latiano (BR) quasi dimenticato,, scarsa conoscenza del dialetto di Putignano (BA), buona conoscenza del palermitano, ottima conoscenza del vernacolo di San Giovanni Rotondo, inglese e un po' di italiano. È cattolico, non apprezza Bergoglio e neppure quanti lo odiano, sposatissimo, ha due figli.
Questa voce è stata pubblicata in polis e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a SICARI DELLA DEMOCRAZIA – DEMOCRACY KILLERS

  1. ACHILLE MARCONI scrive:

    Sono totalmente convinto che codesto ex generale sia in preda ad uno stato di esaltazione faziosa, da rigettare radicalmente !
    Prova di tale condizione mentale è ciò che scrive: “….disgustato della codardia e della faziosità disinformante della carta stampata “, omettendo di aggiungere che per carta stampata intende solo quella progressista e non quella delle destre, per la quale opera e scrive !!!
    Il video, al contrario del titolo esagitato, non dimostra nulla e non fornisce prova inconfutabile (impossibile identificare l’uomo che spara) !!!
    NON NE POSSIAMO PIU DI QUESTI PERSONAGGETTI FAZIONI, ESALTATI, E INCAPACI DI USARE LA PROPRIA CAPACITA’ INTELLIGENTE !!!!!!!!!!!

  2. sigmund scrive:

    Il Presidente Trump per quanto naive a apparentemente inadatto al ruolo di uomo più potente al mondo ha tentato un’operazione coraggiosissima e pericolosissima.
    Lo ringraziamo per il suo tentativo che però non è riuscito perché ha avuto il famoso deep state (chiedetevi che sia) contro fin dall’inizio e adesso vedremo le ritorsioni nei confronti di chi ha cercato di scoperchiare gli altarini di una falsa democrazia.
    La democrazia è un sogno utopico che nella realtà non è mai esistito, ma i “deplorabili” chiedono di vivere in un mondo in cui almeno le regole di base siano rispettate, in cui la vita, la famiglia naturale siano rispettate ed è a queste persone che il presidente Trump ha dato voce. I deplorabili comunque continueranno ad esserci e a voler essere ascoltati nelle loro richieste di elementare buon senso.

    • Caro Piero, sono dallo scorso luglio qui negli USA, ma come tu sai io sono da qualche decennio che passo qui molti mesi con i miei nipoti. Già quando Trump sbucò nella disputa politica dimostrò di saperne molto, vidi che conquistava il cuore di migliaia di americani poichè interpretava il loro pensiero. Dissi che avrebbe vinto e così fu, ma da noi, dove si sa tutto e si capisce tutto, pochissimi vati come te furono messi in un angoluccio. Non solo sei un obiettivo ricercatore storico, ma anche analista. I connazionali che ti denigrano, coloro che, usando anche termini non italiani, giudicano Trump un buffone, non fanno altro che guardarsi nello specchio e confondersi con Napoleone. Io nutro più che una speranza: perdere una battaglia non vuol dire perdere una guerra. Inoltre è un fatto naturale ed universale che ad un’azione nasca una reazione e la reazione che noi appoggiamo ha preso corpo e forza e qui c’è una gran massa di popolo che va in quella direzione. Suggerisco di vedere il documentario “Uncle Tom” https://www.uncletom.com/, purtroppo solo in inglese, è illuminante.

      • Piero Laporta scrive:

        Grazie. Disse Roosevelt: “Puoi dire una bugia a tanti e continuare a essere creduto; puoi dire tante bugie a una persona e continuare a essere creduto; non puoi dire tante bugie a tanti e continuare a essere creduto”. Che i Dem (nipoti degli schiavisti, non dimentichiamolo) abbiano conquistato la Casa Bianca non c’è dubbio, Le menzogne fan parte del gioco politico. Sono tuttavia incredulo che possano mantenere il potere senza far scorrere il sangue.

  3. Moreno Grandi scrive:

    Signor Generale, complimenti per la coraggiosa interpretazione della realtà nascosta dai – Poteri Forti Privati – che sovrastano gerarchicamente la legittima libertà del popolo sovrano.
    La profanazione della “Mecca della Democrazia” – pianificata e consentita in modo subdolo – cambierà radicalmente gli equilibri internazionali.

  4. Giovanni Nicolò scrive:

    Concordo tutto. Purtroppo siamo in una deriva universale ma qualcosa è cambiato in America e nel mondo. Non sarà più come prima e molta gente ha aperto gli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.