PAESI FRUGALI? MACCHE’, CLOACA MASSIMA FISCALE di L.Prando

Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo, la Cloaca Massima dell’Europa fiscale, cui si aggiungono cloache minori, ma non meno dannose: Austria, Danimarca, Svezia, cui si aggiungono Finlandia, Estonia, Lituania e Lettonia, canali occulti per import/export con la Russia.

Incredibile: Paesi Bassi e Benelux che fanno, insieme, 27 milioni e mezzo di popolazione residente (meno della metà dell’Italia, 12 volte meno degli USA) hanno scambi commerciali import-export doppi dei nostri e due terzi degli Stati Uniti. Ancora più incredibile: la severissima (con noi) Commissione Europea e i suoi Commissari non se ne accorgono. Neppure l’italiano(?), conte Paolo de’ Gentiloni, se n’è accorto.
Incredibile: import-export si pareggiano, importano ed esportano gli stessi prodotti. Facile concludere che si tratti di una giostra di fittizie fatturazioni tra fittizie società senza vero scambio di merci e servizi per sottrarre Iva, nascondere profitti e mascherare l’origine delle merci: una cloaca di evasioni fiscali a livello europeo, complici i governi locali che lucrano tasse fisse e sul reddito di migliaia di società di comodo, il 20% di aggio sui dazi imposti a prodotti extra-UE e sottraggono l’Iva dovuta ai paesi finali destinatari delle importazioni, permettendo false nazionalizzazioni. Complice il governo tedesco che tollera la partecipazione delle imprese tedesche a questa fiera dell’illegalità fiscale esportandovi 150 miliardi di dollari e importando 200 miliardi. Il IV Reich ha i suoi costi, bisogna capirli, poveri neonazi!
Se si aggiunge l’interscambio Paesi Bassi Benelux, pari alla fantasmagorica cifra di 250 miliardi di dollari, tra Germania, Paesi Bassi e Benelux c’è una giostra di inter fatturazioni da 600 miliardi, un terzo delle movimentazioni totali.
Questa fiera dell’illegalità, della sottrazione di imposte, del dumping e dell’evasione fiscale a discapito degli altri stati europei e dell’Unione, avviene sotto gli occhi distratti della Commissione e del Parlamento Europei.
Questa Cloaca Massima è ostile da sempre all’Italia. In questa Cloaca Massima si distinguono Paesi Bassi, Austria, Danimarca e Svezia – sedicenti “paesi frugali” – i quali s’oppongono al piano franco-tedesco sugli aiuti ai paesi più danneggiati dal Covid-19. Costoro vogliono imporre un fondo di emergenza “temporaneo, una tantum”, operante per due anni, per sostenere “la ripresa economica”. In altre parole, secondo le loro parole, sono “prestiti a condizioni favorevoli” (favorevoli per loro). È in realtà uno strozzinaggio senza “alcuna mutualizzazione del debito”. Naturalmente, come gli strozzini, non si accontentano solo degli interessi. Essi pretendono di comandare in casa nostra, imponendo “un forte impegno per le riforme nazionali” ai paesi beneficiati dalla loro usura. Le riforme che si attendono sono ovviamente, come nel 1992, la svendita dei beni di famiglia. Esattamente come gli strozzini. Abbiamo gli strozzini davanti a casa, con le pistole in mano. Chi si decide a denunciarli? 

Informazioni su Piero Laporta

Osservate le ambiguità del giornalismo italiano, Piero Laporta dal 1994 s’è immerso nella pubblicistica senza confinarsi nei temi militari, come del resto sarebbe stato naturale considerando il lavoro svolto a quel tempo, (Ufficio Politica Militare dello Stato Maggiore della Difesa). Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, italiani e non (Libero, Il Tempo, Il Giornale, Limes, World Security Network, ItaliaOggi, Corriere delle Comunicazioni, Arbiter, Il Mondo e La Verità). Ha scritto “in Salita, vita di un imprenditore meridionale” ed è coautore di “Mass Media e Fango” con Vincenzo Mastronardi, ed. Leonardo 2015. (leggi qui: goo.gl/CBNYKg) Oggi, definitivamente disgustato della codardia e della faziosità disinformante della carta stampata, ha deciso di collaborare solo con Stilum Curiae, il blog di Marco Tosatti. D'altronde il suo più spiccato interesse era e resta la comunicazione sul web, cioè il presente e il futuro della libertà di espressione. Ha fondato il sito https://www.pierolaporta.it per il blog OltreLaNotizia. È cattolico, sposato, ha due figli.
Questa voce è stata pubblicata in polis e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.