L’oltraggio alla famiglia

bebèLa nuova legge francese recita: «il matrimonio è contratto da due persone di sesso diverso o dello stesso sesso»Secondo voi, quante possibili differenti unioni possono realizzarsi in base a quell’articolo di legge?  Di certo più d’una, se oggi sono “uomo-donna”, si potrebbe pensare che domani vi saranno solo due varianti in più “uomo-uomo” e “donna-donna”. Secondo voi, i tipi di unione saranno 3, più di 3? O ancora di più?

Vi sarei molto grato di un libero parere.

Informazioni su Piero Laporta

Osservate le ambiguità del giornalismo italiano, Piero Laporta dal 1994 s’è immerso nella pubblicistica senza confinarsi nei temi militari, come del resto sarebbe stato naturale considerando il lavoro svolto a quel tempo, (Ufficio Politica Militare dello Stato Maggiore della Difesa). Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, italiani e non (Libero, Il Tempo, Il Giornale, Limes, World Security Network, ItaliaOggi, Corriere delle Comunicazioni, Arbiter, Il Mondo e La Verità). Ha scritto “in Salita, vita di un imprenditore meridionale” ed è coautore di “Mass Media e Fango” con Vincenzo Mastronardi, ed. Leonardo 2015. (leggi qui: goo.gl/CBNYKg) Oggi, definitivamente disgustato della codardia e della faziosità disinformante della carta stampata, ha deciso di collaborare solo con Stilum Curiae, il blog di Marco Tosatti. D'altronde il suo più spiccato interesse era e resta la comunicazione sul web, cioè il presente e il futuro della libertà di espressione. Ha fondato il sito https://www.pierolaporta.it per il blog OltreLaNotizia. È cattolico, sposato, ha due figli.
Questa voce è stata pubblicata in polis, S.Famiglia, senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a L’oltraggio alla famiglia

  1. Pingback: Inganni Omo-logati - di D.Nerozzi - Piero Laporta Blog

  2. Marco Reis scrive:

    Che commento vuoi, Piero ? Stanno scardinando nel nome di non-principi, ma nel nome di uno Stato Regolatore che si svincola da religioni, ideologie, sistemi di credenze, perchè ne sta costruendo di proprie. E’ la affermazione di una nuova visione del mondo che non ha ‘competitor’ come la ‘famiglia classica’.
    Guarda che -ad esempio- la Croce Rossa che diventa un quadrato rosso ma storto è già da molto tempo l’inizio di una nuova costruzione simbolica. La faccenda delle unioni costituite da 3 o più persone è solo in lista d’attesa.
    In sintesi: uno Stato Padrone che è già il 60% del Pil vuole ovviamente essere anche il 60% della ideologia, e i suoi veicoli sono quei ceti medi intellettuali urbani che ne costituiscono l’ossatura. Hai mai visto un idraulico del nord-ovest preoccuparsi del matrimonio omosessuale? 🙂

  3. Elio Paoloni scrive:

    Un amico mio e di Piero Laporta si chiamava Gabrio ma il nome davvero comune è Gabriella. Chissà questa ‘y’ a cosa alluderà. Cosa penso dei nick l’ho scritto qui: http://eliopaoloni.jimdo.com/2013/02/27/anonimato/

  4. gabry scrive:

    La famiglia tipo mulino bianco è rara come il PANDA credo che bisogna seriamente prendere in considerazione tutti i nuovi standar di famiglia ,che hanno bisogno di essere tutelati in ugual misura della famiglia classica cattolica,sia etero o omossessuale o sigle . Ignorare il cambiamento e’ impossibile ,le coppie di fatto le famiglie allargate o sigle con figli hanno i diritto di essere tutelati con nuove leggi dallo STATO e lo STATO deve svincolarsi dalla pressione del VATICANO .

I commenti sono chiusi.