Nostradamus non ha visto “due Papi”

nostradamusNostradamus, speziale e astrologo di Saint-Rémy-de-Provence, era distratto oppure innamorato; altrimenti ebbe l’alambicco in critica ebollizione, forse un’inebriante canna fumaria oppure chissà qual altra emergenza di fuoco o d’acqua, insomma  gli sfuggì la visione di due pontefici genuflessi allo stesso altare. Fra tante profezie, “due papi” sarebbe stato scoop senza precedenti nella storia.
Una disdetta per Nostradamus, altrimenti accreditato d’aver persino anticipato gli scontri di particelle subatomiche nel protosincrotrone. Sui dettagli i suoi fedelissimi sorvolano, ma come dubitarne? Protone e muone, raggio gamma ed elettrone, tutt’in processione, parossistico girotondo nel protosincrotone; come dubitarne? Però, “due papi”, com’è e come non è, l’uno abbracciato all’altro, non li vide.
Papa-Francesco-e-Ratzinger-abbraccioSarebbero bastate due parole: “due papi”, vedete com’è, anzi come sarebbe stato semplice? “Due papi”, mica guerre, catastrofi, epidemie, eventi complicati che non puoi liquidare in due parole perché esigono la consueta quartina intrecciata.
Invece per “due papi” sarebbe bastata un sbirciatina al momento giusto verso le loquaci stelle, per vederli, lì, abbracciati e dire:”Toh, due papi, parbleu!”, quindi eliminare le sillabe superflue e consegnare alla storia l’ambo secco, appena uscito dall’urna stellare: “due papi”. Niente, niente, niente; non li ha visti. Oppure chissà… forse non ha creduto ai suoi vaticini? Non può aver detto, come certi burocrati “non è di mia competenza”; da lui una frase così è inattesa essendo suo agio fra re, cardinali, potenti d’ogni risma, leoni, destrieri e, giustappunto, pontefici.
I suoi fedelissimi, sgamato il pericolo, hanno messo le mani avanti:“Profetizzò l’avvento del papa nero”. Litania echeggiante già mentre aspettavano un africano sul balcone petrino. Invece, eccolo lì: habemus… Pampam, pardon Papam, bianco  persino pallido, diafano, buonasera… È adesso che si fa? Facile, cominciarono la solita menata dell’interpretazione incessante: Noooo, ma che dite? Il tam tam profetico del giorno dopo rullò incessante: è il papa nero in quanto gesuita, “papa nero” è infatti detto il superiore generale dei gesuiti. Embe’? Che c’entra? Il numero uno dei gesuiti è una cosa, il papa è un’altra. Nostradamus forse sapeva di queste menate giornalistiche e di gesuiti? Nero, bianco o fumo di Londra, lo speziale di Provenza avrebbe dovuto ben prima vedere “due papi”, magari allungando il brodo con la quartina,  altro che storie.
Diciamocelo, Nostradamus ha definitivamente toppato, come si dice a Roma. Poco ora rimane da scegliere fra lui e mago Otelma, se quest’ultimo  almeno fa ridere, sebbene non abbia carezze da Hollywood né da Umberto Eco. 

Copyright © 2013 Tutti i diritti riservati a www.pierolaporta.it e www.piazzolanotizia.it È permesso l’uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. Riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l’autore. Le foto di questo sito sono prese in larga misura da Internet, in quanto valutate di pubblico dominio. Se i soggetti fotografici o gli autori fossero contrari alla pubblicazione, lo segnalino a info@pierolaporta.it e si provvederà alla immediata rimozione delle immagini.

Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Informazioni su Piero Laporta

Osservate le ambiguità del giornalismo italiano, Piero Laporta dal 1994 s’è immerso nella pubblicistica senza confinarsi nei temi militari, come del resto sarebbe stato naturale considerando il lavoro svolto a quel tempo, (Ufficio Politica Militare dello Stato Maggiore della Difesa). Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, italiani e non (Libero, Il Tempo, Il Giornale, Limes, World Security Network, ItaliaOggi, Corriere delle Comunicazioni e Arbiter, Il Mondo). Ha scritto “in Salita, vita di un imprenditore meridionale” ed è coautore di “Mass Media e Fango” con Vincenzo Mastronardi e altri, ed. Leonardo 2015. (leggi qui: goo.gl/CBNYKg) Oggi collabora col quotidiano La Verità. Il suo più spiccato interesse resta tuttavia la comunicazione sul web e le strategie di impresa. Ha fondato il sito http://www.pierolaporta.it per il blog OltreLaNotizia. È cattolico, sposato, ha due figli.

Una risposta a Nostradamus non ha visto “due Papi”

  1. Pingback:Francesco, 4 Papi e l'Italia - Piero Laporta Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.