Archivi del mese: Novembre 2014

MASSONI

Massoni, tema che accende dietrologie e complottismi accaniti. “Massoni” è il primo titolo d’una trilogia di Gioele Magaldi per i tipi di Chiarelettere. #grembiulini Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , , | 5 commenti

Missouri, chi di piazza ferisce… di F.Dezzani

Auto rovesciate da una massa brulicante di manifestanti inferociti, edifici che vomitano denso fumo nero dai vani vuoti delle finestre, manipoli di rivoltosi che al crepuscolo si riscaldano attorno ai copertoni in fiamme, saccheggi dei negozi al calare della notte, pungente odore di lacrimogeni, anonimi poliziotti equipaggiati come truppe d’assalto, decine di arresti e minaccia di incarcerazione di massa per chi occupa i luoghi pubblici.
Kiev, Ucraina, novembre 2013? No, Missouri, Stati Uniti, novembre 2014.
C’è un parallelismo tra le due rivolte? C’è la possibilità che negli Stati Uniti, come in Ucraina, la piazza arrivi a rovesciare un governo eletto? Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , , | 6 commenti

Elezioni, vince il non voto, di nuovo

Questo pezzo fu scritto il 26 maggio per le elezioni europee. Non mi va di ripetermi, rileggetelo se interessa come sono andate le cose anche stavolta. #nonvotovoi
In rosso il testo aggiunto per queste elezioni regionali riguarda solo la Lega. Il resto non muta di un’acca. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Petrolio all’infinito di G.Petrosillo

Il petrolio non è finito, il petrolio ha finito d’esaurirsi? Una riflessione che dispiacerà ad “alternativi”, “rinnovabili” ed “ecologisti”, ma chiede risposte. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , | 3 commenti

C’è aria di tasse – di Dina Nerozzi

Tassa alle viste sull’aria che respiriamo. Il sogno lungamente vagheggiato da tutti i politici: tassare anche l’aria che si respira, a livello globale. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , | 14 commenti

PATRIA EUROPEA?

Nel corso di una tavola rotonda su:“Dio, Patria, Famiglia: esistono ancora?” il generale Vincenzo Camporini indicò un percorso culturale. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , | 1 commento

Non criminalizzi Israele? Guai!

Guai scrivere su Israele senza criminalizzarla o criticando i palestinesi se uccidono con ascia e coltello o si mostrano asserviti a interessi allogeni. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , | 11 commenti

Israele cambia cammello

«Benjamin Netanyahu è un chickenshit», merda di gallina, codardo. L’insulto è partito da un anonimo funzionario della Casa Bianca, trapelato non casualmente, per di più sbeffeggiando Israele sul nucleare iraniano “che non può più essere contrastato da Netanyahu”. Dimenticava, quel funzionario, che contro le centrifughe iraniane Obama ha fatto solo chiacchiere, se non peggio. Se Israele avesse attaccato l’Iran il greggio oggi sarebbe a 200USD al barile, mentre oggi costa 76 USD e la previsione a un anno in questo momento è 86 USD. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , | 33 commenti

Stefano Cucchi, prego chiarire

Stefano Cucchi è morto nelle mani dello Stato. La chiarezza è una via obbligata, superfluo spiegare perché è doveroso chiarire Stefano Cucchi è morto. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ignazio Marino? E daje!…

Ignazio Marino deve dimostrare l’infondatezza delle accuse mossegli a proposito delle multe non pagate oppure Ignazio Marino deve andare via. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , | 3 commenti

EBOLA, USA chiusi. E l’Italia?

La decisione di isolare nelle basi oltremare i militari statunitensi, provenienti dalle zone a rischio Ebola (la caserma Dal Molin di Vicenza è un esempio noto), descrive abbastanza compiutamente la volontà della Homeland Security di tenere i rischi fuori dal territorio statunitense e piuttosto spanderli nel resto del mondo. È un modo come un altro d’annacquare il rischio vantaggiosamente per i cittadini all’interno degli Usa. L’Italia e l’Europa dovrebbero rispondere alle misure statunitensi e al rischio oggettivo di diffusione della pandemia con contromisure adeguate e mirate. Non è così, come si può osservare, col passare dei giorni. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Polizia: politica,sindacato,violenza R.Vacca

Angelino Alfano, ministro dell’Interno, ha riferito in Parlamento sugli incidenti a Roma nel corteo dell’AST – Acciai Speciali Terni, rimanendovi feriti alcuni dimostranti e quattro agenti.
L’intervento della Polizia non risulta ancora chiarito e la polemica non s’è attenuata. Il presidente del Consiglio ha incontrato i sindacati dei metalmeccanici, ma lo sciopero generale di 8 ore a novembre non è stato scongiurato. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , , | 1 commento

LIBIA, Russia vs. USA – di F.Dezzani

Si intensifica“l’Operazione Dignità” del generale Khalifa Haftar per la riconquista di Bengasi e del controllo della Libia o almeno di una sua parte più profittevole. ed incassa le benedizione del premier Abdullah al Thani in esilio a Tobruk. Ora le ostilità sono aperte e le forniture militari russe, come in Siria ed Iraq, sarebbero decisive. Si profila uno guerra per procura tra Qatar-Turchia ed Egitto-Emirati Arabi Uniti. Cavalcando la sempre più evanescente influenza francese ed angloamericana, Mosca può rientrare nel gioco dopo la sua tentata estromissione nel 2011.
Oramai è chiaro: gli interessi italiani non coincidono più con quelli della NATO, controllata dagli USA. Continua a leggere

Pubblicato in polis | Contrassegnato , , , | 15 commenti

Ebola, cercasi untore per Lorsignori

Ebola, la politica si preoccupa di trovare gli untori e salvare se stessa. Una cronaca semiseria. 

Pubblicato in polis | 5 commenti

NASSIRYA

Un’autocisterna lanciata in velocità esplode e distrugge la base Maestrale dei carabinieri a Nassirya. È il 12 novembre 2003, ore 08.40. Base Libeccio, a 400 metri, è gravemente diroccata. Muoiono 28 persone, delle quali 19 italiani, 17 militari e due civili. Anche per questa strage nessun responsabile. Continua a leggere

Pubblicato in armi, polis | Contrassegnato , , | 18 commenti