STRATEGIA di PUTIN

Accademia Militare russa. Seguendo le istruzioni di Vladimir Putin, il comandante ha tenuto una conferenza su “Problemi potenziali della strategia militare“. 

Finita la conferenza, ha chiesto: “Ci sono domande?”
Il primo quesito è andato sulla questione più delicata del momento: “Ci potrà essere la terza guerra mondiale?” ha chiesto un ufficiale ” E la Russia sarà coinvolta?”
Il generale ha risposto brevemente e affermativamente ad ambedue le domande, ma non sembrava volersi soffermare troppo.
L’uditorio era tuttavia incuriosito.  Un altro ufficiale ha infatti chiesto: “Chi sarà il nemico?”
Il generale ha risposto con un certo imbarazzo: “Tutte le nostre informazioni puntano verso la Cina.”
Il pubblico è rimasto in silenzio, scioccato, finché non si è levato in piedi un altro ufficiale: “Generale, siamo una nazione di 150 milioni, rispetto a 1,5miliardi di cinesi” ha osservato ” Come ritiene si possa vincere o perlomeno sopravvivere?”
Il generale, dopo una breve pausa, ha risposto con voce ferma: “Basti riflettere sulla guerra moderna: non è la quantità di soldati che conta, ma la qualità dell’insieme dell’esercito. Per esempio, nel Medio Oriente,  5 milioni di ebrei si sono battuti contro 150 milioni di arabi, eppure Israele è sempre stata vittoriosa”.
Silenzio…
Dal fondo della sala, una voce: “Abbiamo un numero sufficiente di ebrei?”

Informazioni su Piero Laporta

Osservate le ambiguità del giornalismo italiano, Piero Laporta dal 1994 s’è immerso nella pubblicistica senza confinarsi nei temi militari, come del resto sarebbe stato naturale considerando il lavoro svolto a quel tempo, (Ufficio Politica Militare dello Stato Maggiore della Difesa). Ha collaborato con numerosi giornali e riviste, italiani e non (Libero, Il Tempo, Il Giornale, Limes, World Security Network, ItaliaOggi, Corriere delle Comunicazioni e Arbiter, Il Mondo). Ha scritto “in Salita, vita di un imprenditore meridionale” ed è coautore di “Mass Media e Fango” con Vincenzo Mastronardi e altri, ed. Leonardo 2015. (leggi qui: goo.gl/CBNYKg) Oggi collabora col quotidiano La Verità. Il suo più spiccato interesse resta tuttavia la comunicazione sul web e le strategie di impresa. Ha fondato il sito http://www.pierolaporta.it per il blog OltreLaNotizia. È cattolico, sposato, ha due figli.
Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

3 risposte a STRATEGIA di PUTIN

  1. stefano rolando dice:

    6000 cinesi vengono in Israele..,ad imparare?

  2. Pierpaolo dice:

    Brillante scambio di battute tra il Comandante e la stampa.
    Ma non vedo l’analogia.
    Quelle nazioni potranno dichiarare altre dieci guerre ad Israele, che le perderebbero tutte e dieci. Non solo per ragioni di efficienza del proprio sistema sociale ma specie per la superiorità tecnologica dell’armamento di cui Gerusalemme dispone.
    Se quel Comandante ha davvero individuato nella Cina il piu importante obiettivo di confronto strategico, vuol dire che non sanno che farsene della Siberia……!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *